I 9 Migliori Forni da Incasso – Classifica 2021

Dedicarsi alla preparazione di manicaretti al forno è un piacere indiscutibile, soprattutto per chi usa la cucina per rilassarsi o passare allegri momenti di convivialità con la famiglia e gli amici.

La cottura in forno è inoltre pratica, veloce e leggera. questo quadretto idilliaco può però trasformarsi nel suo esatto contrario, se non si dispone di un forno efficiente ed in grado di soddisfare le proprie esigenze.

In questo articolo, ti presentiamo una selezione dei migliori forni a incasso che puoi trovare su Amazon, con le loro caratteristiche principali, compresi, come sempre, i pro e i contro che li caratterizzano.

I 9 Migliori Forni da Incasso – Classifica 2021

Ecco, qui di seguito, i 9 forni che abbiamo scelto per te, tenendo conto di varie fasce di prezzo e molteplici caratteristiche.

1. CANDY FCP602X Forno Elettrico da Incasso Ventilato con Grill

Questo forno elettrico da incasso di Candy, presenta le seguenti caratteristiche:

  • Classe energetica A+
  • Capacità: 65 litri
  • Ventilato
  • Grill
  • Funzione “easy clean”

Questo forno, realizzato in acciaio inossidabile, è molto poliedrico, anche grazie ai suoi otto programmi disponibili che permettono di cuocere qualsiasi tipo di pietanza.

Tra di essi, è presente anche un programma specifico per la cottura ottimale della pizza; è facile da usare e da pulire.

Considerata la sua funzionalità, offre un ottimo e praticamente imbattibile rapporto qualità/prezzo.

Pro:

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

Contro:

  • Purtroppo, manca un display elettronico. Questa mancanza, però, è compensata in parte dalla facilità di utilizzo.
  • Alcuni hanno notato, dopo un po’ di tempo, il distacco di parte della smaltatura
  • Non ha la funzione di spegnimento automatico

2. Electrolux EOD3S40X Forno Mutifunzione da incasso SteamBake

Questo forno elettrico da incasso a marca Electrolux si presenta come estremamente poliedrico e comprende le seguenti funzioni principali:

  • Sistema combinato
  • Grill
  • Vapore
  • Timer
  • Pulizia rapida
  • Avvio ritardato
  • Funzione steam back per pasticceria
  • Classe energetica: A
  • Capacità: 72 litri

La caratteristica principale di questo forno è la poliedricità, insieme alla particolarità della possibilità di utilizzare la funzione per la cottura a vapore, caratteristica saliente della Electrolux, che è stata la prima azienda produttrice di forni elettrici a prevederla.

Ovviamente, è disponibile anche la cottura convenzionale, insieme a quella ventilata. Anche il grill offre due possibilità: è disponibile in modalità rapida o doppio ventilato.

La cottura ventilata è possibile su tre livelli, in maniera uniforme, ed è prevista anche una modalità di cottura ventilata umida. Anche questo forno ha una funzione specifica per la pizza. Grazie al sistema aquaClean, inoltre, è facile da pulire.

Pro:

  • Il prezzo, leggermente elevato, è giustificato dalla capacità generosa e dalle molteplici funzioni

Contro:

  • Alcuni riferiscono di un eccessivo riscaldamento del vetro, quando il forno è acceso
  • Nella modalità ventilata, emette aria calda verso l’esterno

3. Bosch HBG675BB1 Forno Elettrico

Ecco le caratteristiche salienti di questo forno Bosch di gran qualità:

  • Funzione di auto-pulizia pirolitica, quindi che si basa sull’uso di temperature molto elevate che consentono ai residui di cibo e di unto di dissolversi
  • Riscaldamento rapido
  • Capacità: 71 litri
  • Classe di efficienza energetica: A+

Bosch è garanzia di qualità, non c’è dubbio. E ciò si vede chiaramente anche in questo forno.

Permette di raggiungere la temperatura di 300 gradi, funzione particolarmente utile e non frequente nella maggior parte dei forni in commercio; comprende inoltre ben 13 diverse funzioni di cottura, tra cui il grill, la funzione pizza, la funzione scongelamento, la funzione mantenere in caldo e quella per cuocere a bassa temperatura.

Insomma, un forno assolutamente completo e multifunzionale, in grado di consentire la preparazione di ogni tipo di pietanza, anche le più complesse.

Pro:

  • Innumerevoli: è semplicemente ottimo

Contro:

  • Il prezzo decisamente alto
  • La manopola al centro è risultata in molti modelli un po’ macchinosa da utilizzare

4. Candy FCP52X Serie Pop Evo Forno Elettrico Multifunzione

Tra le caratteristiche salienti di questo forno Candy, oltre al prezzo decisamente competitivo, le seguenti:

  • Classe energetica: A+
  • Capacità: 65 litri
  • 5 programmi di cottura
  • VentilatoI

Il forno è realizzato in acciaio inox ed è caratterizzato da linee semplici, ma piacevoli; i comandi sono analogici e sono divisi tra tre manopole. Anche il montaggio è semplice e adatto anche a chi vuol far da sé.

Un forno che non offre prestazioni utili per partecipare al campionato mondiale di cucina, ma che assolve egregiamente alla sua funzione di forno di casa affidabile e di buona qualità.

Tutto questo, a fronte di un prezzo che definire competitivo è dir poco.

Pro:

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

Contro:

  • Alcuni riferiscono di una certa debolezza della capacità di cottura sopra i 200 gradi
  • Emette un odore un poco spiacevole alla prima accensione, ma non è qualcosa di cui preoccuparsi e si normalizza già alla seconda accensione.

5. Whirlpool OAKZ9 6200 CS IX Forno Elettrico

Whirlpool opta per un design decisamente minimalista ma elegante per questo forno, le cui caratteristiche salienti sono le seguenti:

  • Capacità: 73 litri
  • Classe energetica: A+
  • Grill
  • Tecnologia sesto senso di Whirlpool: si tratta di una tecnologia presente sulla maggior parte degli elettrodomestici Whirlpool e che si fonda sulla presenza di sensori in grado di monitorare costantemente le condizioni per calibrare al meglio la funzionalità dell’elettrodomestico stesso. Nel caso del forno, viene modulata la temperatura per garantire una cottura ottimale.
  • 5 funzioni di cottura preimpostate
  • Funzione Ready2cook senza necessità di preriscaldamento
  • Funzione Cook3 che permette di cucinare tre pietanze diverse senza mescolare gli aromi
  • 13 programmi di cottura

Questo forno, decisamente elegante e dalle linee essenziali, ma anche ottimamente funzionale, si caratterizza per la presenza di un grande display e per un’unica manopola centralizzata che riunisce in sé tutti i comandi. Adatto ad integrarsi in qualunque tipo di stile.

Pro:

  • Il design semplice ma accattivante si adatta ad ogni stile di cucina
  • È facile da montare e le istruzioni di montaggio sono molto chiare e dettagliate

Contro:

  • La funzione pirolitica per la pulizia sembra non funzionare alla perfezione

6. Electrolux EOH2H004X Forno Multifunzione da Incasso

Ecco, qui di seguito, in breve, le caratteristiche di questo ulteriore modello della Electrolux:

  • Capacità: 68 litri
  • Classe energetica A
  • Grill
  • Ventilato
  • Funzione riscalda
  • Funzione specifica per la cottura della pizza
  • Tecnologia di pulizia AquaClean, ovvero che si basa sulla cosiddetta idrolisi, cioè sull’uso di vapore per eliminare grasso e incrostazioni
  • Diversi programmi specifici di cottura
  • Contaminuti

Questo forno Electrolux riunisce in sé tutte le caratteristiche più innovative senza strafare, ma anche senza che il prezzo lieviti più di tanto. Si scalda molto velocemente, più della maggior parte dei forni in commercio, Affidabile, poliedrico ed efficiente dal punto di vista energetico, può essere un buon compromesso tra innovazione tecnologica ed economicità.

Pro:

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

Contro:

  • Molti lamentano il fatto che quando si attiva, la ventola fa uscire aria calda dalla parte frontale, cosa che potrebbe risultare fastidiosa, soprattutto nei periodi caldi

7. Indesit IFW 5844 IX Forno Elettrico

Queste che seguono, le caratteristiche salienti di questo modello di Indesit realizzato in acciaio inossidabile econ una linea semplice e lineare che si adatta a qualunque tipo di cucina:

  • Classe energetica: A+
  • Capacità: 71 litri
  • Multifunzione ventilato
  • Luce interna che può essere spenta durante la cottura per risparmiare energia
  • Possibilità di cucinare due pietanze diverse contemporaneamente sui due livelli

Ottimo forno per chi vuole avere una buona funzionalità e un buon livello qualitativo senza spendere un occhio della testa potendo contare anche su un design davvero piacevole, nella sua semplicità. La classe energetica A+ è inoltre garanzia di risparmio energetico e di consumi non eccessivi, un vero e proprio investimento nel lungo periodo, di cui non si può non tenere conto.

Pro:

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo: impossibile ottenere da altri modelli le stesse funzioni allo stesso prezzo

Contro:

  • Non sembra essere adatto alle pietanze che richiedono alte temperature, ad esempio, la pizza

8. Electrolux EOB3415AOX Forno Multifunzione Electric

Ecco, qui di seguito, le caratteristiche salienti di questo modello di Electrolux realizzato in acciaio inossidabile:

  • Classe energetica: A
  • Capacità: 72 litri
  • Display Timer LED
  • Funzione autopulente
  • Cavità InfiSpace, più capiente rispetto ai forni tradizionali pur mantenendo lo stesso ingombro
  • Funzione PlusSteam espressamente pensata per i lievitati
  • Funzione AquaClean

Anche questo forno ha inoltre l’utilissima funzione SteamBake per la pasticceria, nonché quella a vapore. Ciò lo rende estremamente poliedrico ed adatto a chi si diletta a preparare manicaretti al forno di ogni tipo.

Esteticamente, questo forno è inoltre piacevole; le sue linee moderne possono contribuire a rinnovare l’ambiente della cucina, osi adattano perfettamente alle cucine di nuova generazione.

Pro:

  • Facile da montare
  • Il vetro non si surriscalda e, anche quando è in funzione la modalità ventilata, non emana aria calda

Contro:

  • Alcuni modelli hanno evidenziato una certa fragilità della guarnizione

9. Hisense BI3111AX, Forno Multifunzione Ventilato

Hisense è un marchio cinese che, pur non essendo noto quanto i suoi concorrenti più prestigiosi, immette sul mercato prodotti di tutto rispetto. Sono diverse le caratteristiche interessanti di questo forno, che si caratterizza immediatamente per essere un vero campione di convenienza. Eccone, qui di seguito, alcune:

  • Capacità: 71 litri
  • Classe energetica: A
  • 9 funzioni
  • Timer
  • Ventilato
  • Grill
  • Pulizia rapida con metodo AqaClean
  • Sensore apertura porta
  • Cavità interna di cottura particolarmente capiente

Questo modello di Hisense presenta un’ottima tecnologia di funzionamento, insieme ad accessori e funzioni che non hanno nulla da invidiare ai modelli più costosi.Per non parlare dei materiali, davvero di ottima qualità, non da ultimi quelli utilizzati per il rivestimento della cavità interna.

L’ideale per chi vuole qualità ed efficienza senza fronzoli e desidera non spendere troppo. Praticamente impossibile trovare qualcosa di equivalente allo stesso prezzo.

Pro:

  • Rapporto qualità/prezzo davvero eccellente

Contro:

  • Manopole e rifiniture non troppo robuste

I Migliori Forni a Incasso: Guida all’acquisto

Ma a cosa bisogna assolutamente badare, quando si sta pianificando l’acquisto di un nuovo forno a incasso? Il forno da incasso è un cosiddetto grande elettrodomestico assolutamente indispensabile. Comprarlo significa fare un vero e proprio investimento, visto che in genere non è proprio a buon mercato.

Per questa ragione, sbagliare può risultare particolarmente avvilente e frustrante. Qui di seguito ti forniamo un paio di consigli preziosi che potranno aiutarti a chiarirti le idee e a scegliere senza stress il forno che fa di più al caso tuo.

Questi sono gli elementi di cui terremo conto:

1. Tecnologia di funzionamento

2. Consumi

3. Funzioni integrate

  • Funzioni di cottura
  • Funzioni di personalizzazione delle impostazioni

4. Struttura

******

Prima di tutto, dunque, occorre prendere in esame la tecnologia di funzionamento. Quelle disponibili In commercio sono le più diverse, ma le due macro-categorie che bisogna distinguere in prima battuta sono:

  • Forni elettrici da incasso: attualmente i più diffusi grazie alla loro maggiore versatilità
  • Forni a gas da incasso: lentamente in disuso, a causa della loro minore versatilità, anche se la tecnologia ha permesso anche ad essi di offrire qualcosa in più rispetto ai modelli di qualche anno fa.

All’interno della categoria dei forni elettrici, possiamo trovare:

  • Modelli a convenzione: il calore proviene da due resistenze elettriche, posizionate una sulla parte superiore e l’altra sulla parte inferiore, all’interno del forno. Il calore èstaticoe l’azione combinata delle resistenze permetterà la cottura delle pietanze. In questi forni è possibile impostare differenti modalità di cottura, sfruttando le resistenze una alla volta o insieme. 
  • Modelli a convenzione forzata: questi forni funzionano a ventilazione forzata. Ciò significa che il calore proviene da una o più turbine, posizionate in genere sui lati o nella parte posteriore, all’interno del forno. Il calore dell’aria proveniente dalle turbine sarà più o meno elevato a seconda della temperatura impostata per mezzo del termostato. In questi forni non è possibile regolare la direzione del getto d’aria e l’interno del forno è ventilato sempre in maniera omogenea.
  • Modelli combinati: questi forni sono dotati di tutte e due le tecnologie che abbiamo appena descritto. Di volta in volta, sarà possibile scegliere quella più adatta al tipo di cottura che si vuole eseguire.

Sono inoltre in commercio forni che dispongono anche di ulteriori tecnologie “addizionali”, come ad esempio, la tecnologia a vapore o a microonde.

******

In secondo luogo, è necessario prendere in considerazione i consumi. Com’è intuibile, i forni che consumano di meno sono quelli a gas. Questi difficilmente incontrano però le esigenze di chi intende usare il forno spesso e per preparare pietanze diversificate.

Per quanto riguarda i forni elettrici, invece, è molto importante leggere con attenzione l’etichetta energetica. Quella del consumo energetico è infatti una questione molto importante che va necessariamente messa in relazione con il prezzo di vendita e con le proprie esigenze.

Se non hai intenzione di usare il forno troppo spesso, puoi comprare un forno dal prezzo molto conveniente, ma con una classe energetica non particolarmente efficiente.

Se però hai intenzione di servirti del forno spesso e volentieri, è preferibile spendere qualcosa di più, ma avere la certezza di risparmiare energia, e quindi costi, nel lungo periodo.

******

Ora possiamo passare a prendere in considerazione le funzioni integrate.  Si tratta di un argomento molto importante, poiché sono proprio queste le funzioni che possono far lievitare il prezzo in maniera considerevole. Iniziamo dunque col distinguere tra:

  • Funzioni di cottura
  • Funzioni di personalizzazione delle impostazioni.

Per quanto riguarda le prime, sono davvero numerose sui forni elettrici e consistono ad esempio in:

  • Grill: ormai presente praticamente su tutti i modelli, permette di raggiungere temperature molto elevate e di ottenere quindi cibi croccanti in superficie
  • Vapore: funzione presente sui modelli più attuali e costosi, permette di trasformare il proprio forno in un vero e proprio forno a vapore
  • Microonde: è una funzione interessante se non si possiede già un forno a microonde separato. entrambe le tecnologie sono presenti sullo stesso elettrodomestico e quando scegli la funzione microonde, saranno quest’ultime a funzionare
  • Scongelamento: in genere è presente insieme alla funzionalità microonde, ma non necessariamente, se è realizzata per mezzo di una tecnologia diversa
  • Lievitazione: mantiene la temperatura stabile a 25-30 gradi, trasformando così la camera di cottura in una camera di lievitazione vera e propria
  • Yogurt: stesso discorso che per la funzione lievitazione, la camera di cottura conserva stabilmente la temperatura bassa ideale per la preparazione di questo alimento
  • Doppia camera di cottura: permette di preparare due pietanze diverse a due diverse temperature. è presente nei modelli più innovativi.

L’elenco delle funzioni è decisamente affascinante. Tuttavia, alcune di esse potrebbero non occorrerti mai e servirebbero soltanto a far lievitare considerevolmente il prezzo del forno. Rifletti su cosa ti serve davvero e scegli di conseguenza.

Passiamo ora a parlare delle funzioni di personalizzazione delle impostazioni. Eccone, qui di seguito, alcune:

  • Termostato: la regolazione della temperatura riveste molta importanza. Fai attenzione a che il termostato sia per te facilmente comprensibile e di facile utilizzo;
  • Timer: osserva il suo funzionamento e cerca di capire se è quello di cui hai bisogno
  • Avvio ritardato: interessante funzione che permette di programmare in genere fino a 24 ore prima l’avvio del forno
  • Spegnimento automatico: si attiva con l’inutilizzo, così come avviene per numerosi altri elettrodomestici
  • Pre-riscaldamento rapido
  • Pulizia automatica: può essere catalitica o pirolitica. La prima dipende dal materiale usato, refrattario allo sporco; la seconda fa dipendere dal raggiungimento di alte temperature (fino a 500 gradi) il dissolvimento dei residui di cibo e grasso

******

Ora, possiamo passare ad occuparci di tutti gli elementi legati alla struttura del forno.

In commercio sono presenti ormai i modelli più disparati, che rispondono alle esigenze più diverse. Che si tratti di elementi puramente estetici, o di quelli più pratici, ognuno può oggi con facilità trovare il forno dei propri sogni. Alcuni degli aspetti da prendere in considerazione sono:

  • Il tipo di porta: a ribalta o laterale, con o senza maniglia.
  • Il tipo di incasso: sotto il piano cottura o in qualsiasi altro punto della cucina
  • La tipologia di pannello di controllo

Le decisioni in questo ambito dipendono, ancor più che per gli altri, dai propri gusti personali e dalle proprie esigenze.

In ultimo, non vanno trascurati i materiali:

  • Pareti interne: acciaio inox o alluminio smaltato
  • Porta: necessariamente in vetro temperato, ma può essere a due, tre o quattro lastre. Maggiore è il numero delle lastre, maggiore sarà l’isolamento;
  • Maniglie e componenti esterni: in genere in acciaio inox.

Conclusioni

Così come siamo soliti fare, non abbiamo realizzato una classifica, ma abbiamo fatto una selezione di forni tutti validi a livello qualitativo e diversi solo per funzionalità e opzioni. Più che di solito, ti raccomandiamo di prendere in considerazione principalmente le tue esigenze, tenendo conto di cosa ti occorre davvero.

Presta particolare attenzione al rapporto tra prezzo e funzionalità e tra prezzo ed efficienza energetica. Proprio per facilitare la tua decisione, abbiamo allegato alle recensioni la piccola guida all’acquisto che hai appena terminato di leggere. Non dimenticare che accanto alle marche più celebri, garanzia di qualità di per sé, anche marche meno note possono offrirti prodotti di tutto rispetto ad un prezzo decisamente competitivo.

F.A.Q.

1. I forni da incasso sono di dimensioni standard?

Sì, in genere, i forni da incasso hanno dimensioni standard, in modo da poter essere inseriti agevolmente nei vani preposti. Questi ultimi sono quasi tutti equivalenti tra loro, qualunque sia la marca della cucina componibile in cui inserire il forno.

La larghezza è in genere di 56 cm e l’altezza è normalmente di 60 cm.

Ovviamente, esistono forni di dimensioni molto più generose. Si tratta però di forni di tipo professionale.

Ovviamente, variazioni, nell’ordine di pochi centimetri, sono possibili. Per andare sul sicuro, è preferibile comprare un forno della stessa marca di quello da sostituire. Ad ogni modo, le schede tecniche riportano in genere sempre le misure esatte.

2. Come sostituire il forno da incasso?

Se devi sostituire il forno da incasso, il consiglio migliore che ti si possa dare è quello di rivolgerti ad un tecnico installatore specializzato.

In realtà, però, montare il forno nella propria cucina non è un’operazione troppo complicata e se sei anche solo un po’ portato per il fai da te, puoi farlo autonomamente senza problemi.

Tra le cose importantissime da fare, non dimenticare di staccare la corrente quando ti accingi a montare il tuo nuovo forno da incasso.

3. Quanto costa un buon forno da incasso?

Come abbiamo spiegato in precedenza, moltissimo dipende dalle funzioni e dalle opzioni offerte dal forno che stiamo vagliando di comprare.

In linea generale, possiamo dire che i forni più economici hanno un prezzo che si aggira intorno ai 200-300 euro e possono già offrire una buona qualità, anche se non comprendono un numero consistente di funzionalità aggiuntive. 

Leave a Comment